La Grifo Perugia si butta via: 3-3 a Romagnano

In vantaggio 2-0 dopo il primo tempo e 3-1 a metà ripresa, la squadra di Valentina Belia si fa raggiungere nel finale. La Presidente Roscini: "Due punti persi"
26 novembre 2017 / PRIMA SQUADRA
La Grifo Perugia si butta via: 3-3 a Romagnano

Ancora una trasferta senza vittoria per la Grifo Perugia. La squadra di Valentina Belia mastica amaro dopo la partita contro Romagnano. Dopo un ottimo primo tempo e in vantaggio per ben due volte (0-2; 1-3), le grifone si sono fatte riprendere nel finale (3-3). Un pareggio che serve a poco per la classifica, in vista dell’obiettivo terzo posto e che dovrà essere analizzato con attenzione, visto che nel finale Corinna Fiorucci e compagne sono finite in balia dell’avversario. Per l’occasione, il tecnico Belia ha riproposto il consueto 3-5-2 con Baylon in porta, Ferretti, Corinna Fiorucci e Rosmini in difesa, Monetini, Timo, Brozzetti, Tuteri e Alessi a centrocampo e la coppia d’attacco Giulia Fiorucci e Ceccarelli. Nel primo tempo, come detto, la Grifo ha fatto la partita. Monetini (37′) e Giulia Fiorucci (38′) nel giro di un paio di minuti hanno messo al tappeto Romagnano (0-2) e legittimato la superiorità tecnica e di gioco. Nella ripresa, la squadra piemontese ha avuto la forza di reagire e al 23′ Cerini ha riaperto la partita. Neanche un paio di minuti e Giulia Fiorucci ha messo a segno la sua personale doppietta (1-3). Qui è praticamente finita la partita della Grifo. Romagnano ha iniziato ad attaccate a testa bassa, trovando il 2-3 al 30′ con Pella. Belia si è affidata alla panchina, inserendo Pellegrino e Silvioni, ma la squadra non ha ripreso vigore. In pieno recupero (47′) ancora Pella con una bella punizione ha centrato l’incrocio dei pali e trovato un insperato pareggio. Risultato che premia la “garra” della squadra di casa e che penalizza la Grifo, incapace di gestire un vantaggio importante. Le biancorosse restano ferme al settimo posto con 13 punti a sei punti di distacco dal terzo, occupato dalla Juventus Torino, che a fine stagione varrà la certezza della permanenza in serie B.  “Abbiamo buttato via due punti – ammette con un pizzico di delusione la Presidente della Grifo Perugia, Valentina Roscini -. Avevamo la partita in pugno e ci siamo fatte rimontare in modo molto discutibile. La squadra negli ultimi venti minuti ha smesso di giocare. Peccato, perchè poteva essere una buona occasione per accorciare la classifica”.

 

ROMAGNANO – GRIFO PERUGIA 3-3 (0-2)

ROMAGNANO: Marabelli, Di Piero, Giannetti (27′ st Lomazzi), Nidasio, Scalcon, Zignone, Lo Russo, Antonietti, Cerini, Pella, Donderi. A disp.: Brancaglion, Sagliatti, Cervellin, Veronene, Orgiu, Soncin.

GRIFO PERUGIA: Baylon; Alessi (32′ st Silvioni), Monetini, Fiorucci C., Ferretti, Rosmini, Tuteri, Brozzetti, Fiorucci G. (32′ st Pellegrino), Timo, Ceccarelli. A disp.: Cerasa, Bylykbashi, Accettoni, Petrarca, Serluca. All.: Belia

ARBITRO: Pileggi di Bergamo (Pizzi – Ielardi)

MARCATORI: 37′ pt Monetini (GP), 38′ pt Fiorucci G. (GP), 23′ st Cerini (R), 25′ st Fiorucci G. (GP), 30′ e 47′ st Pella (R)