Grifo Perugia: contro la Novese un tonfo che fa male

Le biancorosse perdono 2-1 in casa e finiscono lontane dalla terza piazza. Il tecnico Belia: “Sono amareggiata, ma ho poco da dire alle ragazze”
3 dicembre 2017 / PRIMA SQUADRA
Grifo Perugia: contro la Novese un tonfo che fa male

La Grifo Perugia cade pesantemente tra le proprie mura contro la Novese dopo un match combattuto in cui le occasioni non sono mancate né da una parte né dall’altra. Le piemontesi trionfano così per 2-1. Per il momentaneo pareggio biancorosso è andata in rete Tuteri. Una sconfitta che non ci voleva proprio e che ora complica terribilmente il cammino della Grifo verso il terzo posto per il mantenimento della categoria.

CRONACA

Già dai primi minuti le ospiti fanno valere la loro fisicità ed organizzazione tattica, con una Grifo Perugia ancora negli spogliatoi. Al 13esimo c’è subito il vantaggio delle novaresi: sponda per l’attaccante Arroyo che a tu per tu con Bayol non si fa ipnotizzare. 1-0 per la Novese.

Le Grifoncelle, in grande difficoltà, non riescono ad abbozzare una vera e propria reazione. Al 34’ minuto arriva comunque il pareggio perugino direttamente da calcio d’angolo di Tuteri. Il portiere ospite Rossi non è certo impeccabile e la palla si insacca in rete per l’1-1.

La ripresa è invece di marca prettamente biancorossa, con le ragazze di Belia che tornano in campo con un piglio totalmente diverso e con la voglia di ribaltare il match. La Grifo si rende protagonista di numerose iniziative a fronte di una Novese che abbassa il baricentro e sembra tirare i remi in barca.

Sembra, perché appena trova uno spunto dalla sinistra, punisce nuovamente le padrone di casa: cross di Accoliti che viene respinto dalla difesa della Grifo, palla raccolta da Marigonda che spedisce in rete con una potente rasoiata. Nel momento migliore le Grifoncelle vengono di nuovo colpite.

Al 27esimo minuto arriva però l’episodio che potrebbe rimettere in carreggiata le ragazze di casa: Accoliti sferra un calcione di frustrazione a gioco fermo e viene cacciata dal direttore di gara. Novese in dieci per gli ultimi venti minuti di gara.

A 5 minuti dal 90esimo la subentrata Piselli svirgola la sfera che arriva a Giulia Fiorucci: l’attaccante però spara alto. Nel sesto minuto di recupero ci si mette anche la sfortuna: ancora Giulia Fiorucci coglie un clamoroso palo esterno.

Sospiro di sollievo per la Novese che riporta a casa l’intera posta in palio ed allontana ulteriormente le biancorosse dai piani alti della classifica. 

INTERVISTE 

Valentina Belia, tecnico della Grifo Perugia:  

“Forse questo era l’ultimo treno per il terzo posto, uno scontro diretto per non perdere contatto con le prime tre. Io non posso dire niente alle ragazze perché hanno dato tutto quello che avevano. Dispiace molto, sono davvero amareggiata. Le mie atlete si impegnano sempre e per quel che si è visto soprattutto nel secondo tempo meritavano di più. L’importante ora è non demoralizzarsi e giocare le prossime partite nel miglior modo possibile.” 

GRIFO PERUGIA – NOVESE 1-2

GRIFO PERUGIA: Bayol; Alessi (26’ st Accettoni), Monetini (35’ st Bylykbashi), Fiorucci C., Ferretti, Pellegrino (8’ st Piselli), Tuteri, Brozzetti (37’ st Silvioni), Fiorucci G., Timo (33’ st Bianconi), Ceccarelli. A disp.: Cerasa, Rosmini. All.: Belia

NOVESE: Rossi; Larro, Rigolino, Gallo, Di Stefano, Ambrosi, Levis (33’ st Zecchino), Ravera (2’ st Marigonda) (47’ st Mensi), Accoliti, Arroyo. A disp.: Campi, Rolando, Franchi, Mariano. All.: Fossati

RETI: 13’ pt Arroyo (N), 34’ pt Tuteri (GP), 23’ st Marigonda (N)

NOTE: Ammoniti: 27’ pt Pellegrino (GP) Espulsi: 27’ st Accoliti (N)

ARBITRO: Massimiliano Moretti di San benedetto del Tronto (Costantini – Silvioli)