La Grifo si ferma a Jesi

Tante le assenze tra le fila biancorosse, punita nel finale di gara
22 marzo 2010 / PRIMA SQUADRA
La Grifo si ferma a Jesi

La compagine biancorossa perugina torna a mani vuote dalla trasferta in terra marchigiana. Già la vigilia non prometteva chissà quale entusiasmo. Mister Scapicchi infatti doveva rinunciare a tante titolari per una serie di infortuni a catena. Il modulo iniziale, abbastanza obbligato, prevede quindi un 4-4-2 ordinato per cercare di prendere le misure all’ avversario e ripartire in contropiede. La scelta sembra azzeccata visto che nelle prime battute la Grifo avrebbe un paio di circostanze per presentarsi davanti al portiere locale, la troppa frenesia ed imprecisione dell’ ultimo passaggio non rendono però ciò possibile. Allora è la Jesina a prendere in mano le redini del gioco e con il passare dei minuti la pressione delle marchigiane aumenta. Sono ben tre le occasioni che capitano alle avanti jesine, ma tra imprecisione e bravura dell’ estremo difensore Roscini, la Grifo si salva e le due formazioni vanno al riposo in parità. Il secondo tempo riparte sulla stessa falsa riga del primo, Jesina avanti a cercare il vantaggio e Grifo a contenere e cercare di ripartire. Non sembra però essere la giornata giusta per la formazione perugina. Al ventesimo il pericolo più grande, Cremonesi scatta sulla corsia di sinistra e con un diagonale batte Roscini, il pallone però termina la sua corsa incocciando il palo e sulla ribattuta la più lesta è Fiorucci a spazzare via. Scapicchi a questo punto tenta il tutto per tutto, se si vuole rimanere in corsa per posti importanti serve comunque la vittoria. Inserisce tre ragazze della primavera, cambia modulo e prova il colpaccio. L’ occasione capita sui piedi della neo entrata Fiorucci G., tiro sul primo palo ma l’esperto numero uno della jesina si salva in angolo. Capovolgimento di fronte, la difesa ospite viene presa di infilata e per Cremonesi è un gioco da ragazzi saltare Roscini in uscita e depositare in rete. Inutili gli ultimi tentativi perugini per provare a riaddrizzare il risultato, la partita termina con la vittoria della Jesina che con questi tre punti fa un gran balzo in avanti verso la salvezza, per la Grifo invece giornata amara ma con la consapevolezza di uno spirito combattivo e grande sacrificio.