La Grifo restituisce i cinque gol all’Oristano

A Pretola si consuma la vendetta biancorossa
14 marzo 2010 / PRIMA SQUADRA
La Grifo restituisce i cinque gol all’Oristano

I guai per mister Scapicchi iniziano ben prima del fischio d’inizio. Oltre alle assenti di lungo corso Marchesi e Maddaleni, ecco in settimana l’infortunio al ginocchio per Bordellini e il guaio muscolare accusato da Biagioni nel riscaldamento pre-partita. Nonostante le assenze e la difesa completamente rimaneggiata le perugine sin dal primo minuto spingono per cercare il vantaggio e a sfiorarlo è Natalizi che si inserisce bene ma spara addosso a Spissu. Un minuto dopo è Mortolini a cercare maggior fortuna con un’azione personale ma stavolta è un difensore ad opporsi. E’ un dominio biancorosso. Pugnali con un diagonale e ancora Natalizi da posizione favorevole non trovano il gol e così ecco applicata la regola più famosa del calcio. In azione di contropiede l’Oristano arriva al limite dell’area con Mattana, Bianchi l’atterra sulla linea e per il signor Magrini è rigore. Glinu trasforma con una botta centrale. Sono passati poco più di venti minuti, c’è tutto il tempo per recuperare, ma la sfortuna che affligge in questo momento la Grifo non permette troppo ottimismo. Lo svantaggio è un brutto colpo, ma la svolta arriva alla mezz’ora. Pugnali parte sul filo del fuorigioco, sbaglia il primo controllo ma ritrova il passo giusto per spostare la palla, eludere l’intervento dell’estremo difensore ospite e depositare in rete. Non passano neanche due minuti e la partita, che sembrava essersi messa in salita, si trasforma in una piacevole discesa. Costantini trova il varco giusto e serve a Pugnali un assist d’oro. La n.11 perugina ringrazia e con una giocata simile alla precedente insacca. La risposta dell’Oristano, che comunque ha l’attenuante della lunga trasferta e di alcune pesanti assenze, è tutta al 33’ con un tentativo dalla lunga distanza di Murri. Il secondo tempo serve solo per arrotondare il risultato. Mortolini cerca il gol a tutti i costi ma oggi la porta per il bomber locale sembra stregata ed ecco allora che la terza rete la realizza al 60’ Natalizi che di sinistro finalizza un perfetto assist di Di Camillo Giulia. Al 67’ Pugnali riceve palla da Mortolini al limite dell’area, si gira in un fazzoletto e con un preciso destro all’incrocio firma la sua personale tripletta. A otto minuti dalla fine ecco la firma del bomber Mortolini che, pescata in area dalla neoentrata Pederzoli batte per la quinta volta l’incolpevole Spissu.

GRIFO PERUGIA (4-3-1-2): Monsignori 6 (22’st Roscini sv); Di Camillo Giada 6, Parise 6,5, Bianchi 6, Cianci 6; Natalizi 6,5, Fiorucci Corinna 6, Di Camillo Giulia 6,5 (19’st Pederzoli 6,5); Costantini 6,5; Mortolini 6,5, Pugnali 8 (29’st Lorenzini sv). A disp. Biagioni, Mirmina, Fiorucci Giulia. All. Scapicchi 6,5

ORISTANO (4-3-3): Spissu; Loi, Marchio, Glino, Rossi; Marras, Casu, Arzedi; Murru, Cesca, Mattana. A disp. Tronci, Atzori, Serra, Fusciani, Corona. All. Boi

ARBITRO: Magrini di Città di Castello 6

MARCATORI: 21’ Glino su rig. (O), 29’ e 31’ Pugnali (G), 60’ Natalizi (G), 67’ Pugnali (G), 83’ Mortolini (G).

NOTE: Giornata soleggiata, spettatori 80 circa; Angoli 5 a 2; Rec. 1’pt e 1’st.