Assegnata la borsa di studio “Chiara Montagnoli”

Il titolo, in memoria della calciatrice della Grifo prematuramente scomparsa, è andato ad un ragazzo del secondo anno dell'istituto Capitini
21 gennaio 2018 / NEWS
Assegnata la borsa di studio “Chiara Montagnoli”

Nella giornata di sabato 20 gennaio è stata assegnata la borsa di studio intitolata alla memoria di Chiara Montagnoli, giovane calciatrice della Grifo Perugia prematuramente scomparsa.

La quinta edizione, riservata ai ragazzi del secondo anno dell’istituto tecnico commerciale “Capitini” di Perugia, consiste nella partecipazione ad un ‘viaggio-studio’ in Scozia, presso la città di Edimburgo, della durata di una settimana.

I criteri di assegnazione della borsa sono quattro: voto nell’insegnamento della lingua inglese, voto di condotta e media di tutte le valutazioni (tutti relativi all’annata scolastica precedente), oltre al modello ISEE riferito al 2016.

A vincere il riconoscimento è stato Constantin Sauca, premiato alla presenza di Valentina Roscini, presidente della Grifo Perugia, Rita Giorgelli, mamma di Chiara Montagnoli, Vania Peverini, tecnico della formazione Primavera, e di Silvio Improta, preside dell’istituto superiore. Un ringraziamento speciale va anche alle due professoresse coordinatrici Monica Farina Scabissi e Patrizia Petitto, insegnanti tra l’altro di Chiara.

A contribuire annualmente alla borsa di studio sono l’intera famiglia di Chiara Montagnoli e l’AFD Grifo Perugia che, anche in questo modo, onorano la memoria della giovane, una ragazza dal sorriso travolgente che vive ancora nei cuori di tutti coloro che hanno avuto il privilegio di conoscerla.