Mozzecane strapazzata, quaterna biancorossa

Le grifoni volano in classifica, secondo posto e Pordenone in vista
7 dicembre 2010 / PRIMA SQUADRA
Mozzecane strapazzata, quaterna biancorossa

La Grifo strapazza il Mozzecane e si colloca al secondo posto in classifica. Era una partita attesa dalle due formazioni che si giocavano oltre ai tre punti in palio anche il ruolo di antagonista al Pordenone che sembra non aver intenzione di fermarsi. Il match inizia e le perugine hanno il grande merito di avere subito un grande impatto, energico e grintoso, sulla partita. Nonostante infatti non si giocasse da tre settimane, le biancorosse decidono di aggredire subito le avversarie nella loro metà campo, trovando inoltre, fin dalle primissime battute, un buon possesso palla. Si vede presto che la formazione di Scapicchi è in grande condizione, Pugnali e Principi hanno subito un’ occasione invitante a testa ma Begnoni è vigile. Al diciottesimo ecco il vantaggio locale. Punizione laterale di Roversi e Nicolis per evitare l’ intervento delle avanti perugine devia di testa il pallone nella propria porta. Il vantaggio dà ancor di più linfa nuova alla Grifo che continua a macinare gioco lasciando solamente briciole alle attaccanti veronesi. Calcio d’ angolo ancora di Roversi e Natalizi da due passi trova il tap-in vincente, raddoppio meritato. Scapicchi chiede di non mollare la presa e le sue ragazze lo accontentano, sciorinando trame offensive di assoluto livello e trovando in contropiede il terzo gol. E’ Pugnali infatti a ricevere una palla vagante a centrocampo, decide di involarsi in solitaria e dopo aver aggirato un’ avversaria sceglie il diagonale per battere per la terza volta la Begnoni. In questo primo tempo esaltante, tutto di marca locale, c è da segnalare ancora una bella punizione di Natalizi, deviata in angolo, e un paio di tiri di Principi fuori misura. Si va al riposo con la Grifo in vantaggio di tre reti e Mozzecane non pervenuto. La ripresa vede le padroni di casa controllare agevolmente il risultato cercando ancora con il fraseggio di mantenere il pallino del gioco. Il Mozzecane, dal canto suo, prova a mettere il naso nella metà campo avversaria in qualche circostanza, e seppur non dia mai l’ idea di mettere in apprensione la retroguardia umbra trova il gol della bandiera al 22esimo, un cross da destra infatti viene impattato al meglio da Peretti che incrociando con il sinistro trova l’ eurogol. La Grifo non si scompone e a cinque minuti dalla fine è Costantini su punizione a fissare il risultato sul definitivo 4 – 1. Prosegue quindi il momento positivo delle biancorosse che si piazzano cosi al secondo posto in solitaria a quattro punti dalla capolista Pordenone. Le indicazioni giunte da questa partita lasciano ben sperare per il futuro per quella che potrebbe essere un’ esaltante stagione.

Grifo Perugia: Monsignori; Marchesi(36’st Bianchi); Cianci; Fiorucci; Saravalle; Bordellini; Natalizi(19’st Costantini); Maddaleni; Pugnali(36’st Spapperi); Principi. A disp.: Iorio; Bottausci; Pederzoli; Santacroce. All. Scapicchi

Fortitudo Mozzecane: Begnoni; Venturini; Cordioli(17’st Rizzi,26’st Scatolini); Barbierato; Nicolis; Pasini; Peretti; Faccioli; Perobello R.; Pecchini; Boni. A disp.: Bianchi; Perobello E.; Pinaroli. All. Formisano

Arbitro: Moretti di Foligno

Reti: 18’pt Nicolis(aut. G); 31’pt Natalizi(G); 40’pt Pugnali(G); 18’st Peretti(M); 31’st Costantini(G)