La Grifo Perugia prova a riaccendere il motore ad Udine

Le Biancorosse, reduci da quattro sconfitte, vogliono riscattarsi contro le Friulane nella prima giornata di ritorno. Il tecnico Belia: "Momento delicato, ma ho fiducia nella mia squadra"
28 gennaio 2017 / PRIMA SQUADRA
La Grifo Perugia prova a riaccendere il motore ad Udine

Il 2017 non sta portando assolutamente bene alla Grifo Perugia che, dopo la sconfitta in casa contro il Gordige maturata il 18 dicembre, nel nuovo anno ha riportato tre sconfitte rispettivamente contro Padova, Arezzo e Sammarinese. Sembra essersi quasi innescato un circolo vizioso che può diventare assolutamente pericoloso se non dovesse essere prontamente interrotto domenica 29 gennaio in casa dell’Udinese. Una partita ostica non solo perchè fuori casa e per il momento negativo che stanno passando le Grifoncelle, ma anche perchè il tecnico Belia dovrà fare a meno di alcune pedine importanti come Ferretti, Zelli e Narcisi: la prima out per una botta al costato, le altre indisponibili per motivi di salute. Introduce la sfida in terra friulana proprio Valentina Belia:

“Inutile dire che stiamo passando un periodo assolutamente negativo: le ragazze si allenano sempre con impegno e costanza, ma il morale non è dei migliori. Ogni settimana cerco sempre di spronarle da un punto di vista psicologico, ma i risultati maturati nelle ultime giornate hanno fatto un certo effetto su una squadra giovane come la nostra. Il momento è molto delicato, ma io rimango fiduciosa: ci sono tutte le qualità per tirarci fuori da questo ‘pantano’. Contro l’Udinese troverà spazio chi ha fino ad ora ha giocato meno visto le indisponibilità di Ferretti, Zelli e Narcisi. Mi aspetto una risposta importante da parte del gruppo.”

Fischio d’inizio alle ore 14,30. Arbitra il match Giuseppe Mansueto di Verona, coadiuvato da Gaston Federico Enomoto e Nicolas Matterazzo entrambi di Padova.