La Grifo Perugia chiude con una vittoria e centra il terzo posto (GUARDA IL VIDEO)

Nell'ultima gara di campionato, la formazione femminile perugina strapazza il Trevignano (4-1). Doppietta per la giapponese Hashimoto. Complice la sconfitta della Jesina, biancorosse sul podio
26 aprile 2015 / PRIMA SQUADRA
La Grifo Perugia chiude con una vittoria e centra il terzo posto (GUARDA IL VIDEO)

La Grifo Perugia non tradisce le attese e chiude la stagione con una bella vittoria casalinga. Le ragazze di Valentina Belia si vendicano del Trevignano, vittorioso nella gara di andata e grazie al rotondo 4-1 centrano persino il terzo posto. Un piazzamento impensato fino a qualche settimana fa e arrivato anche in virtù dell’inattesa sconfitta della Jesina sul campo del Gordige. Al “Mariotti” di Santa Sabina, Belia ripropone il 4-3-3 con il trio d’attacco composto da Marinelli, Giulia Fiorucci e Narcisi. In mezzo spazio a Natalizi, Corinna Fiorucci e Brozzetti, mentre dietro Saravalle e Bordellini agiscono da centrali, con Ricci e Monetini sugli esterni. L’avvio di gara è piuttosto frizzante. Saravalle chiama alla pronta risposta Donà, su un colpo di testa da calcio d’angolo, mentre dall’altra parte Monsignori ci mette i guantoni su Favero. Il Trevignano sembra più in palla e al 10′ sfiora il vantaggio, prima colpendo la traversa su punizione di Ganga e poi Costantini, che sulla ribattuta, non trova la conclusione vincente. Al 23′ la Grifo è costretta ad operare la prima sostituzione: fuori Narcisi per un problema alla spalla e dentro Hashimoto. La squadra biancorossa sembra beneficiare dell’ingresso della giapponese e al 39′ passa in vantaggio con Marinelli, che ben imbeccata non fallisce la mira.marinelli_gol Nella ripresa, la Grifo legittima subito il vantaggio. E’ il 12′ quando Corinna Fiorucci trova la zampata vincente per il raddoppio. Neanche cinque minuti e Hashimoto mette a segno il primo gol stagionale e cala il tris. Il Trevignano accusa il colpo e al 20′ rimane in dieci per un fallo di reazione di Corrò su Natalizi. In superiorità numerica la Grifo si rilassa, sbaglia qualche occasione di troppo e concede alle avversarie il gol della bandiera: bella la punizione dai venti metri di Toffolo. Nel finale (42′), Hashimoto centra il poker con un’azione personale e chiude in bellezza la sua parentesi perugina, visto che la prossima stagione, a causa di problemi famigliari, farà ritorno in Giappone. hashimoto_reteUna notizia non positiva, che viene in parte compensata da un’altra notizia, quella della sconfitta della Jesina in casa del Gordige. La Grifo chiude così il campionato con una vittoria e con un confortante terzo posto.

INTERVISTE

Valentina Roscini, presidente Grifo Perugia: “Sono contenta della prestazione, della vittoria e più in generale della stagione. Il terzo posto ci gratifica e ci consente di riprogrammare la prossima stagione con maggiore entusiasmo”.

Valentina Belia, tecnico Grifo Perugia: “Una bella vittoria, che ci permette di chiudere positivamente la stagione. Il bilancio annuale è buono: ora speriamo di mantenere il gruppo, perchè quest’anno abbiamo lavorato tanto per integrare le giovani con le più esperte”.

Kio Hashimoto, centrocampista Grifo Perugia: “Sono molto contenta dei due gol e di aver fatto parte di una bella squadra. Sono venuta in Italia per studiare e qui ho trovato la possibilità di continuare a giocare a calcio. Grazie Grifo”.

TABELLINO

GRIFO PERUGIA – TREVIGNANO 4-1 (1-0)

GRIFO PERUGIA: Monsignori; Ricci (18′ st Bianchi), Saravalle, Bordellini, Monetini; Natalizi, Fiorucci C., Brozzetti; Narcisi (23’ pt Hashimoto), Fiorucci G., Marinelli (16′ st Mariotti). A disp.: Cucchiarini, Spapperi, Montero, Vinciarelli. All.: Belia

TREVIGNANO: Donà; Carboni, Corrò, Bazzan (18′ st Ceccato), Morosin (1′ st Pezzo F.), Favero, Murer, Toffolo, Foltram, Ganga (21′ st Pezzo G.), Costantini. A disp.: Manente, Leopardi, Michelotto, Calorò. All.: Pavan.

ARBITRO: Angelucci di Foligno (Favoriti – Paoni)

MARCATORI: 38’ pt Marinelli (P), 12′ st Fiorucci C. (P), 15′ e 42′ pt Hashimoto (P), 26′ st Toffolo (T)

NOTE: spettatori cinquanta circa. Espulsa (T) al 20′ st Corrò per fallo di reazione. Ammoniti: Bianchi (P). Angoli: 4-1. Recupero: 3′ pt; 2′ st