Ancora un boccone amaro: la Grifo k.o. contro la Lavagnese

Dopo 20 minuti le liguri subito avanti 2-0. La presidente Roscini: “Giocato bene e con grinta, ma pagati due errori"
23 dicembre 2017 / PRIMA SQUADRA
Ancora un boccone amaro: la Grifo k.o. contro la Lavagnese

La Grifo Perugia capitola anche sul campo della Lavagnese dopo una prestazione nel complesso buona ma condita da due gravi errori che le locali hanno saputo sfruttare al meglio. Per le Grifoncelle è tornata ancora a galla una certa difficoltà in fase realizzativa, dove le ragazze di Belia producono un buon numero di occasioni senza però riuscire a realizzare altrettante reti. Non sarà certo un bellissimo Natale per le perugine, sportivamente parlando, che approfitteranno della pausa per riorganizzare le idee e ricaricarsi di energia positività dopo i troppi bocconi amari che ha riservato questo girone d’andata. 

CRONACA

Il match comincia subito con buoni ritmi, con la Lavagnese che si dimostra subito squadra quadrata e fisica.

Al 13esimo la Grifo commette la prima grave disattenzione difensiva e viene subito castigata da bomber Cama che sigla l’1-0. Gara subito in salita.

5 minuti più tardi si fa subito notte fonda per le Grifoncelle che, con il pensiero negativo del vantaggio delle liguri ancora ben impresso nella mente, si concedono un altro errore grossolano di reparto che le locali sfruttano ancora al meglio e ringraziano. Nell’occasione è Cafferata a fare 2-0.

La Grifo però non demorde ed inizia ad imporre lentamente le proprie trame di gioco.

Fiorucci ci prova con un destro potente che l’estremo portiere Ferrari neutralizza.

Le occasioni migliori per la Grifo Perugia arrivano soprattutto nella ripresa. Ancora Fiorucci ha una buona opportunità al 67esimo, ma Ferrari è ancora attenta.

La Lavagnese non costruisce molto e si limita quasi a mantenere il vantaggio. Da segnalare una parata della biancorossa Bayol su tiro di Oliva.

La girandola dei cambi operata da Valentina Belia non sortisce l’effetto sperato ed al triplice fischio di Papale di Torino sono le liguri a sorridere.

INTERVISTE 

Valentina Roscini, presidente della Grifo Perugia:

“Abbiamo preso due gol sciocchi con degli errori banali. Per il resto però non posso dire nulla alle ragazze. Nonostante tante assenze hanno giocato davvero bene costruendo molto contro una squadra comunque forte e molto fisica. Purtroppo loro hanno approfittato delle nostre disattenzioni, noi non siamo riusciti a sfruttare alcune situazioni davvero molto invitanti.” 

LAVAGNESE – GRIFO PERUGIA 2-0 (2-0)

LAVAGNESE: Ferrari, Garramone, Gardel (21’ st Rollero), Balbi, Belloni, Oliva, Cafferata, Nietante, Rocca, Pascotto, Cama. A disp.: Repetto, Carpi, Barbieri, Spaccamonti, Giuffra.

GRIFO PERUGIA: Bayol, Alessi, Monetini, Serluca, Ferretti, Rosmini (21’ st Pellegrino), Tuteri, Brozzetti, Fiorucci G. (40’ st Bylykbashi), Timo (6’ st Silvioni), Ceccarelli. A disp.: Cerasa, Fiorucci C. All.: Belia

RETI: 13’ pt Cama (L), 17’ st Cafferata (L)

ARBITRO: Edoardo Papale di Torino (Donato – Di Donna) 

NOTE: Ammoniti: 22’ pt Tuteri (GP), 16’ st Rosmini (GP), 39’ st Monetini (GP)